Gino Bartali: l’eroe che salvò 800 ebrei - "Il bene si fa, ma non si dice"
 
Stai leggendo il giornale digitale di I.I.S. Boccardi - Tiberio su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Gino Bartali: l’eroe che salvò 800 ebrei

"Il bene si fa, ma non si dice"

Gino Bartali, nato nel 1914 a Ponte a Ema (Toscana), è stato un ciclista su strada e dirigente sportivo italiano.

Simbolo dell'Italia del ciclismo, negli anni '30 ha vinto due Giri d'Italia e un Tour de France; ha attraversato gli anni della seconda Guerra Mondiale per tornare a vincere Giro e Tour nell'epoca d'oro.

Uomo devoto alla Fede, viene anche ricordato, oltre che per le sue imprese sportive, anche per aver trasportato all'interno della canna e sotto il sellino della sua bicicletta, durante l'olocausto, dei documenti falsi per aiutare gli ebrei ad avere nuova identità per fuggire dall'Italia. Questa attività nacque dalla collaborazione del rabbino di Firenze, Nathan Cassuto, e l'arcivescovo della città, Elia Angelo della Costa.

Le persone salvate dalla grande generosità di Bartali furono circa 800, tra cui l'intera famiglia dei Goldenberg che fu ospitata dallo stesso Bartali nella sua cantina. Giorgio Goldenberg, ebreo di origine fiumana, fu testimone del gesto altruista del grande ciclista. Raccontò che ebbe modo di nascondersi insieme ai genitori negli ultimi mesi di occupazione tedesca grazie a uno dei proprietari della casa, un abile trentenne di Ponte a Ema, campione sui pedali e nella vita.

Nel Maggio 2005 il Presidente della Repubblica ha consegnato alla moglie di Bartali, Adriana, la medaglia d'oro al valor civile, al campione scomparso, per aver aiutato e salvato tanti ebrei durante la Shoah.

di Redazione I.I.S. Boccardi - Tiberio


Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stata inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi