Il bilancio d’esercizio in evoluzione - I "nuovi" postulati del bilancio
 
Stai leggendo il giornale digitale di I.I.S. Boccardi - Tiberio su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Il bilancio d’esercizio in evoluzione

I "nuovi" postulati del bilancio

In data 4 settembre 2015 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 205, il Decreto legislativo n. 139 del 18 agosto 2015, il cosiddetto “Decreto Bilanci”.

Il decreto ha apportato alcune rilevanti modifiche al Codice civile, nell’ambito delle quali sono ricomprese le “variazioni ad alcuni principi di redazione del bilancio”.

L’art. 2423, 2° comma del Codice civile, stabilisce che le finalità del bilancio: Il bilancio deve essere redatto con chiarezza e deve rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria della società e il risultato economico dell’esercizio.”

Il bilancio deve assolvere alla sua funzione informativa nei confronti di una pluralità di soggetti, quali gli investitori, i creditori, i finanziatori, anche portatori di interessi contrapposti.

Il bilancio deve essere redatto inserendo i dati, provenienti dalla riclassificazione delle situazioni contabili analitiche, negli schemi di bilancio previsti dal Codice civile, specificando il contenuto dei raggruppamenti, i criteri di valutazione dei conti oggetto di stime, motivando eventuali deroghe.

La tenuta della contabilità deve avvenire in modo corretto e corretta deve essere l’imputazione dei conti.

La veridicità è la conseguenza dell’osservanza della correttezza in tutte le fasi di formazione del nostro bilancio.

In tale processo di formazione, il redattore deve adottare anche il principio della neutralità, ovvero deve applicare i principi contabili in modo appropriato e non distorto, fornire informazioni senza preferire alcuni destinatari piuttosto che altri.

L’OIC ha diffuso la bozza del principio contabile OIC 11 “Finalità e postulati del bilancio di esercizio”.

Cos’è l’OIC? Ai sensi della legge n. 116 dell’11 agosto 2014, l’OIC  è l’Istituto nazionale per i principi contabili ed “emana i principi contabili nazionali, ispirati alla migliore prassi operativa, per la redazione dei bilanci secondo le disposizioni del codice civile”.

In particolare, l’OIC declina i postulati generali, di cui agli articoli del Codice civile, nei singoli principi contabili nazionali che provvede ad emanare.

Per redigere il bilancio con chiarezza e fornire una rappresentazione veritiera e corretta devono essere rispettati i postulati del bilancio.

I postulati del bilancio, contenuti nel principio contabile OIC 11, sono i seguenti:

-          Prudenza;

-          Prospettiva della continuità aziendale;

-          Rappresentazione sostanziale;

-          Competenza

-          Costanza nei criteri di valutazione

-          Rilevanza

-          Comparabilità

-          Neutralità

La versione del principio contabile OIC 11, in fase di aggiornamento, contiene l’ illustrazione dei due “nuovi” principi di cui al 4°comma dell’art. 2423 C.C. e di cui al 1° comma n. 1 – bis dell’art. 2423 bis del C.C.

Art. 2423 del C.C., 4° comma:

“Non occorre rispettare gli obblighi di rilevazione, valutazioni, presentazione e informativa quando la loro osservanza abbia effetti irrilevanti al fine di dare una rappresentazione veritiera e corretta. Rimangono fermi gli obblighi in tema di regolare tenuta delle scritture contabili. Le società illustrano nella nota integrativa i criteri con i quali hanno dato attuazione alla presente disposizione”.

Allora possiamo omettere delle informazioni che pensiamo, arbitrariamente, irrilevanti? Assolutamente, no!

L’informazione è irrilevante quando la sua omissione o errata indicazione, ragionevolmente, non è in grado di influenzare le decisioni prese, dai destinatari primari del bilancio, sulla base delle sue risultanze.

Dovranno essere presi in considerazione, ai fini della rilevanza, fattori quantitativi e qualitativi.

Il redattore è, inoltre, tenuto a motivare nella nota integrativa la deroga alla regola contabile, sempre che gli effetti della deroga siano irrilevanti.

Ma, da saggi ed interessati redattori di bilanci, torneremo all’analisi approfondita di tale “nuova” disposizione, anche alla luce di futuri ed autorevoli chiarimenti interpretativi.

Nell’art. 2423 bis C.C., comma 1 n. 1-bis, si legge:

“la rilevazione e la presentazione delle voci è effettuata tenendo conto della sostanza dell’operazione o del contratto”.

La rappresentazione sostanziale è la riproduzione delle operazioni e dei contratti in base alla sostanza, prevista dall’art. 2423 bis del C.C. e comporta per il redattore del bilancio una attenta analisi della fattispecie ed il compimento di una serie di procedure:

-          Individuazione dei diritti e degli obblighi ricavabili dal contratto;

-          Confronto con le disposizioni contenute nei principi contabili, al fine dell’osservanza della correttezza;

-          Analisi dei contratti per stabilire l’unità elementare da contabilizzare, ovvero da singoli contratti potrebbero emergere diritti ed obblighi che richiedono separate scritture contabili, così come una pluralità di contratti potrebbe richiedere una contabilizzazione unitaria.

Gli altri postulati citati restano pressoché invariati.

di Redazione I.I.S. Boccardi - Tiberio


Condividi questo articolo



 


    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
    account_circle
    email
    Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
    account_circle
    email
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Chiudi
    Chiudi