Gli studenti del Boccardi-Tiberio diventano donatori di voce. - CREATA ANCHE UN’APP PER IL PROGETTO NAZIONALE DI SERVICE LEARNING
 
    Stai leggendo il giornale digitale di I.I.S. Boccardi - Tiberio su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Gli studenti del Boccardi-Tiberio diventano donatori di voce.

    CREATA ANCHE UN’APP PER IL PROGETTO NAZIONALE DI SERVICE LEARNING

    È stato presentato mercoledì 4 dicembre il progetto nato dalla collaborazione tra i docenti e gli alunni del “Boccardi – Tiberio” e l’associazione “Voci del buio” nell’ambito dell’iniziativa nazionale “Service learning”. Un’iniziativa molto importante, che vedrà gli studenti della scuola impegnati in prima persona. Gli stessi, infatti, dopo una fase preparatoria nel mese di gennaio e lo studio di testi selezionati, diventeranno donatori di voce. Ciò significa che, una volta registrata tramite appositi dispositivi, la loro voce entrerà a far parte del data base della piattaforma “voci del buio” creata proprio con l’obiettivo di condividere e dare modo a ciechi, ipovedenti, DSA e persone con difficoltà nella lettura di accedere in maniera del tutto gratuita al materiale ivi caricato e di poterlo ascoltare. Un’iniziativa di grande valore, come ha sottolineato anche la dirigente scolastica, prof.ssa Maria Maddalena Chimisso, che ha inteso sottolineare la valenza della collaborazione tra la Scuola e l’Associazione “Voci del buio”, ringraziando altresì tutti coloro che hanno dato vita al progetto. A illustrare le peculiarità dello stesso, del quale le prof.sse Barbara Mammarella e Alessandra Santagata sono referenti per il “Boccardi – Tiberio”, sono stati invece Pietro La Barbera, Florence Della Valle e Rosanna Masciantonio che hanno coinvolto gli alunni in una serie di attività che hanno inteso mostrare loro cosa significa “emozionarsi davanti alle parole”, guidandoli a riscoprire la bellezza dei sensi e soprattutto dell’ascolto perché «sentir leggere un libro da chi lo fa con la giusta espressività, non è la stessa cosa che ascoltare una sintesi vocale». Nel corso della conferenza è stata inoltre illustrato in maniera dettagliata un’App, realizzata dal prof. Roberto Mascilongo con l’ausilio di alcuni alunni, che permetterà, in maniera intuitiva e tramite comandi vocali, di accedere direttamente dal proprio smartphone, a una lista di audiolibri messi su un software e di poterli ascoltare in maniera pratica e veloce.

    di Caporedattore I.I.S. Boccardi - Tiberio


    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi